Con il 2020 iniziamo una nuova avventura: Regesta LAB, divisione di Regesta, specializzata in Advanced & Predictive Analytics, IoT e Machine Learning.

Parlare di trasformazione digitale oggi, significa necessariamente, considerare tutti gli elementi che permettono alle aziende di ottimizzare i processi – produttivi e decisionali, attraverso soluzioni di advanced analytics, intelligenza artificiale e modelli predittivi.

La trasformazione digitale ha messo i dati al centro di ogni organizzazione. Le aziende sono inondate di dati e fanno spesso fatica a identificare ciò che è più importante e quali azioni intraprendere (o evitare).

Il team Regesta LAB nel nostro calendario 2020

È per rispondere a questa esigenza che abbiamo creato la divisione Regesta LAB, con un team dedicato di talenti che integra data scientist, specialisti in advanced analytics, analisi dei big data e data integration, sviluppo di modelli matematico-statistici predittivi e algoritmi di intelligenza artificiale (AI). Con Regesta LAB non ci limitiamo all’ecosistema SAP: integriamo tecnologie e piattaforme cloud di servizi, da Amazon Web Service a Google Cloud Platform, abbiamo avviato collaborazioni universitarie e un centro di “open innovation” volto alla manifattura industriale.

Il nostro Presidente, Francesco Brunelli, racconta “Il punto di partenza dei nostri progetti è spesso il sistema gestionale (ERP), che abbraccia tutti i processi aziendali, dialoga con i sistemi di produzione (MES) e arriva a creare la cosiddetta Intelligent Enterprise. Ovvero l’azienda che governa i propri sistemi, dispone di dati aggiornati e facili da consultare, per valutare velocemente ciò che accade e anche i perché. Ma il nostro supporto va oltre; non è finalizzato solo a una riduzione dei costi di esercizio, ma anche alla creazione di ulteriore valore aggiunto rispetto a quello che le aziende sono in grado di generare in autonomia

Giovanni Pigoli, Partner di Regesta LAB, precisa “L’innovazione che può portare Regesta LAB è una organizzazione che prende decisioni ‘data driven’, (dall’azione reattiva all’azione predittiva) ed è pervasa di Augmented Intelligence in cui il potere analitico e la velocità dell’Intelligenza Artificiale accrescono eccezionalmente l’efficacia di business e abilitano nuove opportunità

Tra i progetti più all’avanguardia che abbiamo già avviato c’è quello di Predictive Quality con Feralpi Group, premiato nel 2019 come Bronze Winner della categoria Innovation, nell’ambito del SAP Quality Awards Italy.

Il sistema utilizza tutte le tecnologie più attuali basate su modelli predittivi e di machine learning e mette l’azienda in condizione non solo di avere costantemente sotto controllo il processo di colata dell’acciaio (cuore strategico dell’azienda), ma anche di predire possibili criticità e, nel caso che queste si manifestino comunque, di intervenire velocemente. Grazie al cosiddetto Digital Twin, con oltre 200 sensori IoT che forniscono dati in tempo reale, gli operatori hanno a disposizione un pannello di monitoraggio delle fasi di colata che, con l’accensione di semafori, forniscono avvisi immediati sia su eventuali comportamenti imprevisti nel processo o nel materiale, sia su previsioni statistiche sul loro prossimo accadimento.

Si tratta di un progetto che integra l’intera supply chain e permette di alimentare i modelli di machine learning anche attraverso i feedback ricevuti dai clienti finali.

Immagine della premiazione durante il SAP Now del SAP Quality Award 2019, per innovation
Da sinistra: Nicola Segnali, Business Innovation Manager Regesta –  Francesco Besacchi, CIO Feralpi Group – e Carla Masperi, COO SAP Italia

Nicola Segnali, Business Innovation Manager di Regesta e Partner Regesta LAB, ci racconta “Per un altro produttore di semilavorati ferrosi abbiamo sviluppato un progetto, sempre in ambito predictive per la qualità, applicato al processo, che ha consentito di pre-determinare l’insorgere di problemi qualitativi dei manufatti con un anticipo di 5 minuti e con una affidabilità statistica superiore all’85%, consentendo di realizzare un elevato risparmio economico e con un ritorno dell’investimento inferiore all’anno”.

Il tema della qualità è senz’altro molto sentito da tutte le aziende di produzione, insieme a quello della manutenzione che è un altro fattore da gestire, pianificare e, ove possibile predire. In questo ambito stiamo sviluppando un progetto di Predictive Maintenance per un’azienda del settore trasporti, con l’obiettivo di ottimizzare gli interventi manutentivi su alcuni componenti chiave, facendoli diventare “Smart Products a tutti gli effetti.

I progetti Regesta LAB toccano quindi le frontiere più avanzate delle tecnologie informatiche, dalla connettività IoT su base globale, all’integrazione di grosse moli di dati su piattaforme cloud; coinvolgono inoltre modelli statistici predittivi, massimizzando i risultati operativi ed economici dei processi coinvolti.

La convergenza di strategie aziendali di digital transformation e l’integrazione di queste tecnologie su processi e prodotti aziendali, abilita nuovi possibili modelli di business e di servizio, cogliendo al meglio le opportunità dirompenti offerte dai nuovi paradigmi tecnologici e informatici.

Con Regesta LAB rinnoviamo quindi l’obiettivo di essere leader nell’accelerare la crescita del business dei nostri clienti, applicando con efficacia e concretezza la decennale esperienza maturata sui processi industriali. L’orizzonte territoriale è senza dubbio internazionale, considerando che molte realtà bresciane e italiane, sono in realtà delle piccole multinazionali con sedi ovunque nel mondo.