I contributi che la trasformazione digitale sta dando al mercato sono considerevoli. Pensiamo a tecnologie come Internet of Things, machine learning, intelligenza artificiale e realtà aumentata, per esempio. Più queste soluzioni divengono solide e affidabili, più i loro vantaggi sono applicabili anche all’interno delle realtà produttive, del manifatturiero e in generale nel mondo dell’industria. La fabbrica del futuro sarà senza dubbio molto diversa da come era ipotizzabile anche solo all’inizio del secolo e non è un mistero che la trasformazione verso il Digital Manufacturing costituisca per molte aziende una necessità per rimanere competitive nel mercato del futuro.

Le sfide del Digital Manufacturing

Il driver principale per la trasformazione digitale nelle aziende è la competitività e il motivo per cui il Digital Manufacturing diventa un tema sempre più attuale è proprio la capacità che ha di rendere le aziende più competitive, intervenendo su tutti i fattori chiave: ottimizzazione dei costi, miglioramento dell’efficienza, incremento della qualità dei prodotti e potenziamento dei servizi.

Per poter concretizzare questi vantaggi, tuttavia, l’acquisizione di macchinari e infrastrutture innovative spesso non è sufficiente. Questo perché la tecnologia per poter funzionare al meglio ha la necessità di essere orchestrata: i dati devono essere analizzati, i controlli di processo devono essere rapidamente fruibili e le informazioni devono circolare in modo dinamico ed efficiente.

La soluzione a queste esigenze si trova nei software MES, Manufacturing Execution Systems, una categoria di applicazioni e infrastrutture pensate per il monitoraggio in tempo reale delle operazioni di produzione. Nella sua definizione più generica, il software MES è in grado di gestire tutte le fasi del ciclo di vita di un bene, dalle materie prime al prodotto finito, controllando e ottimizzando l’uso di tutte le risorse che fanno parte del processo: materiali, servizi, personale e così via.

Digital Manufacturing: SAP ha tutte le soluzioni

Per transire con successo verso il Digital Manufacturing è necessario cogliere tutte le complessità caratteristiche dell’industria manifatturiera, sia in termini di raccolta qualitativa e quantitativa dei dati, sia in termine di gestione e organizzazione delle informazioni.

In particolare, SAP Manufacturing Execution, SAP ME, è la soluzione MES di SAP che permette di gestire le catene produttive in modo strutturato e intelligente, digitalizzando in modo efficace i processi manifatturieri. La possibilità di raccolta dati IIoT consentono un monitoraggio in tempo reale della catena produttiva, con l’implementazione di metodologie basate sull’Industria 4.0.

Sul fronte dell’integrazione e della circolazione delle informazioni, SAP Manufacturing Integration and Intelligence, SAP MII, permette l’integrazione fra i vari reparti produttivi, come catene di montaggio, laboratori e officine, e i reparti logistici e organizzativi, sia attraverso le diverse soluzioni SAP, con S/4HANA, sia attraverso sistemi e software MES di terze parti.

Digital manufacturing

Infine, SAP Digital Manufacturing Cloud si propone come un MES cloud-based in grado di offrire visibilità del processo a tutti i livelli, dalla produzione al management, con la possibilità di definire un set di KPI personalizzati.

L’industria 4.0 si consolida ed evolve

Il tema dell’Industria 4.0, seppur attuale, non è nuovo. Ma l’evoluzione del Digital Manufacturing ha mostrato come le necessità di questo settore siano in costante evoluzione. Con dataset sempre più ricchi e strutturati, avere a disposizione software e soluzioni adeguati per la gestione di Big Data e la realizzazione di Real Time Analytics diviene un’esigenza ogni giorno più pressante. Queste soluzioni, infatti, conducono a significative ottimizzazioni, aumentando la produttività e riducendo i costi. Già nel 2014, una ricerca di McKinsey & Company evidenziava una riduzione dello spreco di materiali del 20% e una riduzione dei costi energetici del 15%. Secondo alcune ricerche indipendenti, oggi l’adozione di soluzioni basate sui Big Data permetterebbe un abbattimento dei costi addirittura nell’ordine del 50% nello sviluppo e nell’assemblaggio.